L’arte di Lash Xevious

559931863.jpg 

Qualche giorno fa curiosando nel profile di un perfetto sconosciuto
colpevole solo di aver cliccato su una delle mie sculture (hihihi)
ho scovato fra i picks un autentico paradiso terrestre.
Owner e creator di tutto è l’artista Lash Xevious.
Un avatar del 2004 con la passione del building e dell’architettura piuttosto singolari.
L’isola è rigogliosa delle sue sculture. Fra gli alberi, sulla spiaggia,
in mezzo alle colline e perfino sotto la superfice del mare.
Ovunque guardiate loro sono li, pronte ad affascinare
tutti i curiosi del metaverso col loro figurativo poetico…

Da qui potete raggiungere l’isola:
http://slurl.com/secondlife/La%20Reve/221/63/22

mentre da qui è possibile visionare alcune delle immagini
postate dal gruppo fondato dalla stessa owner su flickr:
http://www.flickr.com/groups/lash/pool/

Buon viaggio gente 🙂

Brooklyn is watching? Una piacevole sorpresa… :)

1989744250.jpg

Questo post è dedicato a tutti quelli che fanno arte in sl,
ai semplici appassionati o ai curiosi delle possibilità
che il metaverso per eccellenza mette a disposizione
a livello puramente creativo. Esiste un progetto
che si chiama ‘Brooklyn is watching’ che mette radici
nella reale galleria d’arte di Brooklyn dal nome’Jack The Pelican Presents’.
Jay Van Buren ha pensato bene di realizzare all’interno
di questa galleria un’installazione permanente (24h24h)
dove è possibile avere una finestra aperta sulla
land sl omonima al progetto e dove nella più assoluta libertà
(prim disponibili permettendo) artisti di ogni sorta si avvicendano
nel proporre le proprie opere. E’ interessante vedere come nella stragrande
maggioranza dei casi un’opera -oltre a venire esposta in land-
venga anche fotografata e pubblicata nel sito del progetto.
In alcuni casi critici d’arte, come la simpatica Shirley Marquez
che ho avuto modo di conoscere sul posto, colpiti da alcune opere
decidono di commentare o addirittura recensire alcune di esse…
Un punto di contatto semplice e diretto per l’arte fra sl e rl :O)

Questo l’indirizzo del sito:
http://brooklyniswatching.com/

Questo l’indirizzo del sito della galleria in rl:
http://www.jackthepelicanpresents.com/

Questo lo slurl dove è possibile raggiungere la land del progetto:
http://slurl.com/secondlife/Popcha/40/205/22

A me uno solo non basta!!!

Partendo dal presupposto che l’atto creativo possa essere
ritenuto tale solo se concepito in regime di totale
e assoluta libertà da parte di chi se ne fa lo strumento, 
mi piace pensare a me, scultore in sl, coma a un bambino
che gioca completamente assorto nella sua dimensione magica.
Lo slancio è lo stesso. Gli intenti pure. Le frustrazioni anche.
Il machismo implicito di chi cerca di dimostrare il contrario
mi deprime. Guarda un po’ cosa riesco a creare con un solo prim?
Uno solo? A me uno solo non basta!!!