La questione dei manichini…

 

manich.jpg

Da qualche tempo vedo manichini dappertutto. 
Manichini interi. Manichini a pezzi.  
Una testa, un busto, una gamba. Un braccio. Un cuore.  
Sembrerebbe che tutti abbiano acquisito d’un colpo la stessa abilità 
nello scolpire manichini assolutamente identici. 
Privi di espressione. Di carattere. Di vita. Di anima.  
Un esercito intero che si muove compatto e in formazione. 
Ma per andare dove?

 

 

Yoa Ogee

 

yoa.jpg

Dopo un non breve periodo di completa inattività  
-ognuno ha diritto alle pause più congeniali sia nei tempi che nei modi :°) – 
son felice di tornare a scrivere sul blogguccio di ness 
per parlare di un artista che ho scoperto da poco ma che amo già molto. 
Il suo nome è Yoa Ogee. Nell’ultima edizione del Burning Life, 
a cui ho partecipato insieme a KIcca Igaly presentando il nostro lavoro 
dal titolo ArtEvolutionCube, Yoa esponeva le sue coloratissime sculture 
proprio in un terreno di fronte al nostro. Chi mi conosce sa che 
digerisco sempre piuttosto maluccio l’utilizzo degli sculpted 
nella pratica della scultura in SL e non solo perchè non ne faccio uso. 
In mani incapaci lo sculpted è quanto di peggio possa capitarvi davanti agli occhi. 
Nel caso di Yoa però non ho potuto fare a meno di restare affascinato 
dal modo personalissimo di interpretare la plasticità tipica dello sculpt in maniera 
giocosa ma non a scapito della qualità, in alcuni casi davvero notevole.  
Nella sua ballerina coperta da veli poi tocca punte di autentico virtuosismo. 
Yoa dimostra talento anche nella creazione di avatar 
divertenti ed originali, alcuni dei quali sono disponibili 
nello store costruito sull’isola dove espone i suoi lavori…

Se avete voglia di fare un giro sulla sua isola qui trovate lo slurl:

http://slurl.com/secondlife/New%20Trails/138/243/31

Una nota curiosa è che Yoa Ogee è anche il fondatore 
e organizzatore del progetto di pace internazionale denominato  
“World’s Greatest Smile-Start with a Smile!” 
sostenuto da ben 19 premi Nobel.

Qui sotto il link al sito web di riferimento al progetto:

www.worlds-greatest-smile.com

L’artista tiene a precisare che tutti i proventi ottenuti dalle vendite 
dei suoi lavori in SL vanno completamente (100%) a sostegno del progetto.