DangerInEvolution..Reload



970947_602040939814448_1875022567_n.jpg
Solo 4 mesi fa, o poco più, su questo stesso blog,
è stata presentata per la prima volta un’opera, una doppia visione,
nata dalla voglia mia e di kicca di mettere sotto i riflettori
quelle che erano -a nostro avviso- le contraddizioni evidenti
che esistono alla base di ogni evoluzione tecnica e scientifica quando questa 
di pari passo non è accompagnata da una coscienza etica e morale.
DangerInEvolution, così si chiamava l’opera, è stata ospitata
alla LEA per l’Artists in Residence in una sim intera a lei dedicata. 
Quando poche settimane dopo la chiusura della sim abbiamo avuto
l’invito da parte di Chinon ad esporla nuovamente nella sua galleria
la cosa ci ha allo stesso tempo affascinati ed incuriositi. 
Ma anche molto spaventati: saremmo riusciti nell’impresa di ricreare
all’interno di un edificio la stessa atmosfera di due lavori
nati per essere vissuti all’aperto di una sim?
Saremmo riusciti a raccontare con la stessa energia
una storia con meno di un terzo delle parole originali a disposizione?
Ecco noi pensiamo di esserci in qualche modo riusciti. A voi il compito di dire la vostra.
Ma ‘DangerInEvolution Reload’ non è solo questo, è molto di più.
Esiste un percorso guidato all’interno della Inspiritum Gallery di Chinon,
un percorso che inizia con l’opera di Kicca, per proseguire con la sala machinima,
dove avrete l’opportunità di visionare alcuni dei video girati attorno
all’installazione originale. Come quelli realizzati da Lion Igaly e Wizardoz Chrome.
A seguire vi troverete in un lungo corridoio con a disposizione
molto del materiale utilizzato da me e da Kicca nella fase
della documentazione. Per terminare il viaggio all’interno della mia opera.
Un percorso lungo ed articolato come vedete. Tutt’altro che scontato.
Siete invitati quindi a prendervi tutto il tempo necessario,
senza andare di fretta, e di godervi in assoluta pace le 2 installazioni.
I lavori rimarranno esposti al pubblico per almeno un mese.
Oltre allo slurl per arrivare all’entrata della galleria:

http://maps.secondlife.com/secondlife/Inspiritum/128/146/2002

vi metto qui sotto anche il link al catalogo della mostra, con all’interno
un’intervista doppia che ci ha fatto Chinon poco prima che iniziassimo ad installare:

http://issuu.com/inspiritum/docs/inspiritum_gallery_exhibition_catalog_2013-02?mode=window

Come sempre auguro a tutti una buona visione :°)

Summer Pyramid 2012

LocandinaPiramideOK.jpg 

Finalmente ci siamo. Domani, giovedì 21 giugno alle ore 23.00 (2.00 PM-SLT), 
apre al pubblico la nuova collettiva d’Arte curata da Lion Igaly 
ed ospitata come di consueto alla Pyramid Art Gallery di Indire. 
In esposizione molti degli artisti storici targati ‘Orion’ che ancora una volta 
dimostrano sul campo quello che è possibile realizzare col solo ausilio 
del tool di costruzione di SL, con qualche piccola concessione, 
verso quei lavori che prevedono l’uso di sculpted e mesh… 
Ma le novità non finiscono qui: da questa edizione infatti la Piramide 
cambia volta e si rinnova! Merito del suo creatore che le ha saputo  
infondere nuovo splendore, nuova linfa…Vedere per credere. 
Non aggiungo altro per non rischiare di rovinarvi la sorpresa. 
Ness partecipa con un lavoro, nuovo anch’esso, dal titolo ‘Voices’ 
di cui avete qui sopra un’anteprima presa dalla locandina dell’invito 
e le poche righe che seguono ad accompagnarne il viaggio: 
Ancora una volta, uno fra gli scenari più classici dell’immaginario collettivo, 
come quello di un musicista di strada che ad un angolo di marciapiede 
di una delle tante piazze del mondo, sotto la debole luce di un lampione, 
suona la sua musica per racimolare qualche spicciolo..diventa metafora per raccontarsi. 
Per raccontarmi. E nel racconto, come per magia, tutte le angosce vengono meno.  
Nella bellezza delle linee. Nella caotica apparente degli elementi.  
Nei chiaroscuri delle intenzioni….tutto ritrova un senso. 
Anche le contraddizioni delle parole. Quelle non dette. Ne scritte. Mai ascoltate. ” 
Come sempre, spero vi divertiate :°) 

Pyramid Fall 2011

Invitation.jpg 

La prima edizione della piramide risale a Giugno del 2007.  
Essellianamente parlando …non ero ancora nato 😉 
Lion e Jeb mi incontrarono nella sandbox di Indire all’alba della terza edizione. 
Alla quale fui onorato -e allo stesso tempo molto spaventato- di partecipare. 
Ricordo ancora di essere andato nel pallone mentre Lion, 
con una pazienza davvero ammirevole, cercava di aiutarmi 
nelle operazioni -per me assolutamente innaturali- di dover ‘esporre’ le mie robe… 
Da allora, in oltre quattro anni di attività, ben quattordici edizioni si sono succedute. 
Per una delle esperienze (non solo artistiche) più longeve in assoluto, 
esistenti all’interno di una SL italiana spesso, a torto o a ragione, troppo bistrattata. 
Per tutte queste ragioni, La Piramide, non è mai stata, 
non è e non potrà mai essere solo una semplice galleria… 

*************************

Apre da stasera, Giovedì 29 settembre 2011 alle 23,00 (2.00 PM-SLT),
la nuova mostra collettiva sul building artistico in Second Life 
all’indirizzo http://slurl.com/secondlife/INDIRE/80/216/23 
Sculture, primpaintings, installazioni e opere cinetiche. 
Vi attendiamo per la presentazione delle opere
esposte dagli artisti del gruppo Orion Tales:

Aloisio Congrejo 
Daco Monday 
Giovanna Cerise 
Gleman Jun 
Kicca Igaly 
Lion Igaly 
Maryva Mayo 
Nessuno Myoo 
Nino Vichan 
Peste Razor 
Solkide Auer 
Tani Thor 

L’esposizione rimarrà aperta per i tre mesi successivi all’opening. 

Back To Home

nessuno myoo, second life, art, sculpture, digital, 3d, giada cortes, back to home,  

All’inizio di questa estate, Giada Cortes, un’ amica che in SL ha una land meravigliosa, 
dove sovente organizza eventi legati al mondo dell’arte e della cultura, 
-lei stessa è una pittrice di notevole talento-  
ha invitato me ed altri amici a realizzare dei lavori che avessero come tema 
( è il caso di dire ) ‘trainante’  quello della ‘barca’, in tutte le sue accezioni. 
Pur sapendo di non avere, ahimè, ne il tempo ne i prim necessari per quello che avevo in mente, 
le promisi che prima o poi avrei realizzato il mio lavoro, perché il soggetto mi intrigava molto. 
Bene, credo di aver mantenuto la promessa, e con un pezzo di buona fattura anche :°) 
Qui sotto, come di consueto, trovate un breve commento che ne accompagna il viaggio, 
in alto, invece, avete una piccola anteprima fotografica della locandina d’invito, 
e, dulcis in fundo, in coda al commento, un magnifico regalo di Lion Igaly, 
che ha voluto omaggiare il lavoro con un video estemporaneo, 
nato sull’onda dell’entusiasmo della prima visione… 
Come sempre, un grazie a te Lion, per apprezzare ancora quello 
che quest’ammasso di piume e bulloni vari tenuti assieme
alla bell’e meglio di ness riesce, nonostante tutto, a costruire con tanto entusiasmo 😉 

‘Back To Home’ è soprattutto la storia di un viaggio.  
Un viaggio che siamo chiamati a compiere tutti. Oggi come ieri. 
Anche per queste ragioni, l’icona di un galeone spagnolo muta, in qualche modo, 
in quella di un vascello stellare, dal sapore vagamente steampunk. 
A metà strada fra il vecchio e il nuovo, fra il sogno e la realtà. 
Un veicolo fantastico, capace di condurci ovunque desideriamo andare. 
Ma è soprattutto di un viaggio immaginario che stiamo parlando: 
il galeone è saldamente ancorato a delle cime sospese nel vuoto. 
Quindi immobile. Fluttuante. Fermoimmagine di una ipotetica virata. 
Il disegno, creato dal contrasto della fine di ognuna di quelle cime, sembra suggerire all’osservatore
più attento una misteriosa scrittura musicale, eseguita da chissà quali strumenti sconosciuti… 
Molti i riferimenti che possono aiutarci a scoprire di più circa le luci, e le ombre, di questo viaggio. 
Alcuni decisamente evidenti, altri meno. In ogni caso mai nascosti.  

L’ opera rimarrà esposta al pubblico per un mese, 
a partire da questo venerdì 16 settembre, nella sim di Alaska
Si inaugura alle ore 22.00 (1.00 SLT),  
con una sorpresa davvero speciale, di cui non svelo nulla per ora :°)    
Colgo l’occasione anche per ringraziare della straordinaria accoglienza gli amici e curatori
del progetto, Charysma e Swina Allen, assieme all’owner della land Madent Seiling.  
A loro tutta la mia gratitudine per l’enorme disponibilità che da subito
hanno concesso ad ognuno dei miei singoli prim, in maniera incondizionata.
Grazie davvero ragazzi 🙂 
Non resta quindi che augurare a voi tutti …Bon Voyage! 

 

Spring at Pyramid 2011

 

locandinalion.jpg

Ci sono alcuni posti in SL 
dove i pixel di ness percepiscono 
un brivido insolito, una leggera scarica elettrica 
che lo riporta con la mente indietro nel tempo, 
a quando era poco più che un niubbo: una sensazione piacevole. 
Uno di questi posti ‘magici’ è senza dubbio la Piramide, di Lion Igaly. 
Sono quindi felice di invitare voi tutti, questa sera alle ore 22.30 CET,  
all’apertura della nuova stagione espositiva primaverile della Piramide, 
( questo lo slurl )  
per una straordinarie Collettiva d’ Arte a cui partecipano 
molti degli artisti Orion Tales:

Daco Monday 
Giovanna Cerise
Gleman Jun 
Kicca Igaly 
Lion Igaly 
Maryva Mayo 
Nessuno Myoo 
Nino Vichan 
Peste Razor 
Shellina Winkler 
Solkide Auer 
Tani Thor 
Zhora Maynard

ness esporrà due opere inedite: 
‘Abstract Eye’ e ‘Soul Strings Touch’ 
di cui avete una piccola anteprima qui sotto…

provaok.png

Non mancate, vi aspettiamo numerosi… :ç))

 

 

Hot Winter Of Pyramid 2010-2011

 

locandinapiramide.jpg
Ciao,
sono felice di invitarti all’opening di una collettiva d’arte che si terrà
questa sera, 3 Novmbre 2010, alle 22.30 presso la Pyramid Art Gallery di Lion Igaly.
Per l’occasione espongo due lavori inediti
intitolati ‘Absence Of You’ e ‘Absurd Trinity’
Grazie della tua attenzione, spero di vederti, un saluto.
Nessuno Myoo
Hello,
I am pleased to invite you at opening of collective art exhibition
this evening, 3 November 2010, at 1:30 PM SLT to the Pyramid Art Gallery by Lion Igaly.
For the occasion show two of my last unpublished works called
‘Absence Of You’ and ‘Absurde Trinity’.
Thank you for your attention, I hope to see you, goodbye.
Nessuno Myoo

 

Space Art

 

30827_1258553386527_1310426020_30573363_8091210_n.jpg

Solo qualche post fa pubblicavo su questo stesso blog 
l’appello di Lion a partecipare a una delle sue ultime, nuove ed originali 
iniziative tese a diffondere l’Arte in un ipotetico tour ‘spaziale’ 
che coinvolgesse da vicino land, owner e artisti di Second Life…  
La risposta è stata altissima ed il progetto è ora divenuto una realtà. 
Una realtà che prende il via da Domenica prossima. 
Qui sotto trovate tutti i dettagli. Per chi volesse saperne di più 
può scrivere in IM o contattare direttamente iw Lion Igaly. 
A noi, come sempre, non resta che ringraziarlo 
dell’energia e dell’entusiasmo che mette ogni volta 
a disposizione di tutta la comunità artistica. Grazie capo :°)

 

Domenica 2 Maggio 2010, alle 18,00 (9,00am SLT)

SPACE ART

inizia il suo viaggio attraverso molte land di Second Life 
presentando a Zyngo Paradise

raggiungibile qui

le nuove opere degli artisti

Kicca Igaly

Maryva Mayo

Nessuno Myoo

Nino Vichan

All’arrivo nella land troverete il Teleport con destinazione Space Art
Vi aspettiamo

 

SPACE ART – NOTE SULLA MOSTRA

Space Art è una mostra d’arte itinerante che presenterà
quattro oppure otto artisti per 15 giorni nelle Sim che la ospiteranno.
Gli artisti hanno a disposizione una cupola per ciascuno di quelle mostrate nella foto
e la esposizione / stazione spaziale è raggiungibile con un teleport pubblicizzato a terra.
La mostra ospiterà per 2 settimane le opere di fotografia, primpaintings, e scultura prodotte in SL.
Il successivo appuntamento è ad Art&Mente.

 

 

Spring Pyramid 2010

 

locandinapiramide2010.jpg

Sono lieto di invitarvi questa sera,  
Martedì 23 Marzo 2010  a partire dalle ore 22,30  CET,   
all’inaugurazione della nuova stagione espositiva 
della Piramide Art Gallery ‘Spring Pyramid 2010’ 
Una collettiva che vede esporre gli artisti:

– Aloisio Congrejo
– Daco Monday
– Giovanna Cerise
– Gleman Jun
– Kicca Igaly
– Lion Igaly
– Maryva Mayo
– Mirko Matova
– Nessuno Myoo
– Shellina Winkler
– Solkide Auer
– Tani Thor

Ness partecipa con due opere inedite: 
‘The Secret Escape Of The Puppets’ e ‘Energy Life’ 
quest’ultima realizzata in collaborazione con l ‘ormai inseparabile Kicca Igaly.  
Vi aspetto numerosi a quest’indirizzo:

http://slurl.com/secondlife/INDIRE/82/221/23

Come sempre per maggiori informazioni potete contattare Lion Igaly.

Un saluto 🙂

 

 

 

 

Anche il Diadem n. 1 è scomparso da un giorno all’altro. Il mio pugno sul tavolo.

 

liongallerydiadem.jpg

Quasi fosse una moda questi owner abbandonano le land senza più pagare il fee per mesi (3) e senza avvisare i poveretti che vi sono ospitati, quasi fossero formiche inutili e persino fastidiose, dopo che per anni, magari, queste formiche hanno lavorato per loro, dando lustro alla sim con il loro valore aggiunto e facendo arrivare un pubblico di alto livello a manifestazioni da loro organizzate. Questa è la seconda volta che succede ad una Sim su cui era ospitato il Diadem, un palazzo per le esposizioni artistiche che a detta di molti è magnifico. E per la seconda volta tutto sparisce in una notte buia e senza rumori. Lo voglio dare io un pugno sul tavolo, questa volta, e svegliare le coscienze di quanti, in queste ore o nei prossimi mesi, si apprestano a fare lo stesso giochetto, sparire senza nemmeno un ba di avvertimento a chi resta. Cosa credete che siamo, degli insetti? Dietro questi avatar ci sono persone, con le loro sensibilità, il loro cervello, e vi giudicheranno esattamente come se lo faceste in RL, non cambia nulla. E se vi incontreranno per strada conoscendovi, il loro atteggiamento sarà condizionato dalla vostra colpa: quella di esservela filata alla chetichella ignorandoli. Almeno uno di questi signori so chi è ed in passato ho potuto dirgli quello che pensavo del suo comportamento. Per tutti gli altri affido a queste righe il compito di metterli di fronte alla loro vergogna.

(questo lo sfogo di un amico e di un professionista 
che opera da anni all’interno del mondo dell’Arte di SL… )